Tommaso Vitiello

Nasce a Mercogliano (AV) il 09 Novembre 1992

Si laurea nel 2016 alla facoltà di Lettere al corso di Turismo per i Beni Culturali con una tesi in Critica e metodologia di Storia dell’arte, dal titolo “NAPOLI FOTOGRAFATA”, con la storica dell'arte Carmela Vargas.
Durante questi stessi anni frequenta il corso biennale di fotografia e illuminotecnica tenuto da Davide Scognamiglio, disegnatore luci e fotografo della compagnia teatrale Manovalanza di Napoli, da qui ne esce molto più formato e con una nuova predisposizione all’aspetto pratico tecnico per gli allestimenti luci e per la fotografia di scena teatrale.
Tra il 2015 e il 2017 entra a far parte del reparto tecnico della KAOS PRODUZIONI di Stefano Gargiulo, prendendo parte alla realizzazione di vari progetti tra cui il percorso virtuale del Museo del Banco di Napoli, l’installazione “Moltitudini” del fotografo Antonio Biasiucci e il percorso multimediale al museo Memus del teatro San Carlo e al Museo di Capodimonte con "Carosello Napoletano". Nel 2016 lavora all’interno dello studio del video artista Franz Cerami sviluppando buone capacità di montaggio video e animazione grafica in Motion, realizza assieme al gruppo di lavoro installazioni quali “Sirene Migranti” proiettata a Pietralcina (BN) e “EGGS and SKULLS” video-installazione all’interno del cortile del Museo Madre di Arte Contemporanea di Napoli.
Nel 2018 e nel 2019, si occupa della documentazione del progetto FOODISTRIBUTION a cura di Davide Scognamiglio e Daniele Ciprì, per il Napoli Teatro Festival Italia.

Attualmente lavora come fotografo freelance, per lo più nel campo della fotografia di scena a teatro, backstage, allestimenti e fotografia commerciale e come videomaker.