Paolo Covino

Paolo Covino, classe '83. Vive a Pietrelcina e lavora a Napoli. Studia la fotografia da autodidatta. Il rapporto con il proprio territorio, l'entroterra campano, è fondamentale per la propria crescita formativa. Inizia collaborando con alcune testate locali, successivamente, con progetti personali e di stampo intimistico, otteniene la pubblicazione su riviste nazionali. Ha all'attivo diverse mostre collettive e personali sia in Italia che all'estero. Attualmente, il suo impegno è volto a ricercare significati e messaggi di un mondo sbiadito, quello dei luoghi della sua infanzia.

È uno dei partecipanti al laboratorio di Antonio Biasiucci. 

Esposizioni: Pietrelcina 2014 - Pietrelcina Jazz Festival -, Benevento 2015 - Bibliomediateca Provinciale -, Lecce 2017 - Fondazione Palmieri -, Roma 2018 - Tevere Art Gallery -, Arles 2018 - MoMa Temporary Gallery - Todi 2019 - Todimmagina, Festival di fotografia contemporanea di Todi - Santa Severa 2020 - The Darkroom Project 

Pubblicazioni: Reflex - febbraio 2015 -, Italia Art Magazine - aprile 2017 -, FotoCult - ottobre 2017 -